ORECCHINI IN ARGILLA POLIMERICA

Gli orecchini in argilla polimerica sono di gran moda. Questo tipo di materiale permette di creare un numero infinito di modelli di orecchini diversi, belli e innovativi.

Rimarrai sorpreso da quante cose belle vengono realizzate. Qui potrai vedere tanti design e stili diversi.

All’interno di questa pubblicazione troverai anche una guida che spiega come fare gli orecchini a casa, nel caso in cui tu voglia realizzarli da solo.

PERCHÉ ACQUISTARE ORECCHINI IN ARGILLA POLIMERICA

 

Ti illustriamo i suoi vantaggi:

Il suo punto di forza sono le combinazioni di colori:

Puoi trovare disegni che combinano i colori in modo unico, creando forme bellissime e accattivanti. Poiché possono essere modellati e mescolati in modi diversi, si possono creare effetti molto interessanti.

Sono orecchini molto leggeri:

Rispetto ad altri materiali come metalli, ceramica, pietre, vetro e così via, pesano pochissimo e possono essere indossati comodamente. E, se osiamo con disegni di grande formato, ci prenderemo cura dei nostri lobi delle orecchie.

Puoi trovare prezzi migliori:

Dovremo sempre pagare per la creatività e il lavoro dell’artista che li realizza, ma non avremo il minimo sovrapprezzo che avrà un’opera con, ad esempio, pietre o metalli preziosi.

Questo polimero è un materiale molto versatile:

Permette di ottenere design e finiture difficilmente realizzabili con altri materiali.

Puoi scoprire tutte le caratteristiche di questa argilla sintetica nella nostra guida all’argilla polimerica.

GALLERIA

 

In questa pagina ti mostreremo le creazioni di diversi artisti, che potranno darti delle idee o che potrebbero interessarti per acquistare direttamente alcuni dei loro lavori. Sono tutti disegni unici realizzati a mano da artisti esperti e di talento, ognuno con il proprio stile.

Non li vendiamo, ma cerchiamo di dare visibilità al lavoro artigianale di diversi creatori. Se sei interessato a qualcosa di ciò che vedi puoi scriverci tramite Whatsapp o il modulo.

Orecchini-argilla- polimerica-Ablaira
Orecchini in argilla polimerica Ablaira-I
Orecchini in argilla polimerica Ablaira-III
Orecchini in argilla polimerica Ablaira-I

Questi pezzi che rappresentano i 4 elementi sono creati da orecchini Ablaira

COME REALIZZARE ORECCHINI IN ARGILLA POLIMERICA

 

Qui ti spieghiamo come realizzare gli orecchini passo dopo passo.

Senza entrare nel merito dell’aspetto artistico dei colori, delle tecniche, delle forme e dei motivi da scegliere, ecc. che è più personale, ti aiuteremo a conoscere i passi da compiere per evitare gli errori più comuni.

Ti daremo consigli soprattutto per lavorare in fogli, che poi taglieremo in forme diverse. Altri tipi di orecchini prevedono la modellazione da zero, per la quale puoi trovare suggerimenti nel nostro articolo su come modellare l’argilla polimerica.

C’è anche la possibilità di utilizzare degli stampi.

SCEGLIERE L’ARGILLA

 

È importante scegliere il tipo di argilla da utilizzare.

Alcuni usano solo Fimo, un marchio molto popolare.

Ci sono sostenitori del marchio Sculpey, che vende argille più morbide della media, come lo Sculpey “soufflé”.

Sculpey “Premo” può essere un po’ più difficile da impastare, ma è comunque altamente consigliato.

Sculpey ‘Premo’ puede ser un poco más difícil de amasar, pero sigue siendo muy recomendable.

Anche Cernit è un’altra marca molto conosciuta e diffusa.

In generale, dipende anche dalla durezza a cui ogni persona è abituata, ma preparando bene la pasta in anticipo, tutti possono essere facilmente modellati. Maggiori informazioni in seguito.

Per quanto riguarda le dimensioni della confezione, devi considerare se hai intenzione di utilizzare questo colore in molti pezzi e in quantità e se preferisci un formato leggermente più grande, oppure se è solo per piccoli dettagli.

I modelli qui sotto sono stati creati da Monica Flores di Michi miniatures.

MATERIALI PER REALIZZARE GLI ORECCHINI

 

Ok, abbiamo l’argilla, ora parliamo di ciò che potrebbe servirti per realizzare orecchini in Fimo, Sculpey o qualsiasi altra marca.

Prima di tutto, è importante scegliere la superficie giusta su cui lavorare, che deve essere liscia e solida, sia essa una piastrella di ceramica, un vetro, direttamente su un tavolo adatto, ecc.

Suggerimento: è allettante pensare di utilizzare la carta da forno per evitare di lavorare direttamente su un tavolo, un piano di lavoro, ecc. ma ti consigliamo di evitarla perché potrebbe lasciare dei piccoli segni sulla superficie dei pezzi che poi dovrai levigare.

 

Cosa serve per realizzare orecchini in argilla polimerica:

 

  • Mattarello per impastare e preparare la sfoglia.
  • Una laminatrice si queremos mayor comodidad en esta tarea (más adelante te damos nuestra opinión sobre esta herramienta)
  • Una piccola lama o un taglierino.
  • Una lama grande per tagliare l’argilla o qualcosa di simile che verrà utilizzata per staccare la pellicola dalla superficie.
  • Bacchette per maneggiare i piccoli pezzi.
  • Taglierine di diverse forme e dimensioni.
  • Un paio di pinze per gioielli.
  • Termometro da forno.
  • Carta vetrata a blocchi o carta abrasiva.
  • Anelli da gioielleria o anelli aperti, dadi e ganci per orecchini, fermagli, ecc. Insomma, tutto ciò che ti serve per trasformare l’oggetto che realizzi in un orecchino. Possono essere acquistati sfusi o in un kit che riunisce tutti i pezzi necessari.
  • Un matterello per texture.
  • Stencil o foglia per creare motivi decorativi sulla superficie.
  • Un estrusore, per estrudere l’argilla nella forma desiderata.

Va notato che non è necessario tutto ciò che è stato elencato sopra, ci sono strumenti che possono essere forniti con alcuni che già possediamo o articoli fatti in casa. D’altra parte, ci sono altri strumenti che non abbiamo menzionato, che col tempo potrebbero valere la pena di acquistare per il tipo di lavoro che stai svolgendo.

Ad esempio, il mondo degli stampi è infinito ed è già un tipo di lavoro con le sue differenze rispetto al modo di fare orecchini da un piatto.

Ci sono strumenti, come l’estrusore, che alcuni considerano essenziali e altri non ne avranno mai bisogno.

L’obiettivo di questo tutorial è quello di darti delle idee su alcune delle opzioni di lavorazione disponibili per l’argilla polimerica e di aiutarti a trovare il tuo stile personale.

Per quanto riguarda il luogo in cui acquistarli, dipende da dove ti trovi e da quali negozi hai nelle vicinanze, in ogni caso su Amazon ci sono tutti quelli che abbiamo citato e vedrai anche molte altre cose che possono ispirarti. Non è solo una questione di ispirazione, ma dipende anche dal tuo budget.

Molte delle opzioni di cui ti abbiamo parlato sono disponibili in kit che includono frese, punzoni, stuzzicadenti, tutte le parti metalliche necessarie per assemblare un orecchino e così via.

 

Lavorare l’argilla con il mattarello e diversi strumenti

PREPARAZIONE DELL’IMPASTO

 

Una volta scelto il colore o i colori, li passiamo nella laminatrice. Quando esce viene piegata e passata di nuovo, è un modo semplice per ammorbidire l’argilla.

Suggerimento: quando pieghi il foglio, assicurati che non rimanga aria tra gli strati. È particolarmente importante che il foglio sia piegato a metà, non in un “rotolo”, cioè che le estremità siano unite e chiuse.

Se non hai una laminatrice, puoi usare un matterello acrilico o un altro rullo.

In realtà, la maggior parte di noi ha deciso di acquistare una laminatrice quando ha visto quanto ci facilita le cose, dato che il processo di condizionamento dell’argilla è essenziale e farlo con un rullo può essere un po’ faticoso se viene fatto troppe volte.

In nessun caso è consigliabile lavorarlo direttamente dalla confezione.

Inoltre, in molte occasioni abbiamo preparato l’impasto e quello che ci è rimasto lo abbiamo conservato per un po’; in questo caso è consigliabile passarlo nuovamente nella sfogliatrice.

La preparazione dell’argilla polimerica è fondamentale non solo per ammorbidirla, ma anche per eliminare le eventuali bolle d’aria che, oltre a essere visibili in superficie, possono causare la rottura del pezzo.

Ripetiamo il processo fino a quando l’argilla non sarà di nostro gradimento e soprattutto non avremo notato che le superfici di entrambi i lati sono lisce.

Potrebbe essere utile nel tempo acquistare una plastificatrice.

LO SPESSORE DELLA PELLICOLA

 

Quando stiamo per creare un foglio su cui disegnare le forme per realizzare gli orecchini, dobbiamo scegliere uno spessore che ci piaccia e che sia adatto al risultato che vogliamo.

Con il rullo è difficile ottenere la giusta altezza e uniformità.

Spesso la laminatrice non ci dà lo spessore che desideriamo, perché i fogli escono piuttosto sottili.

Sebbene esistano delle laminatrice che permettono di ottenere vari spessori, sono più costose e in molti casi saranno comunque troppo sottili, d’altra parte è proprio l’assottigliamento delle lastre a condizionare bene l’argilla.

Suggerimento: puoi preparare l’impasto con la sfogliatrice, piegarlo e alla fine stenderlo con il mattarello, posizionando delle strisce ai lati con l’altezza giusta in modo che si arrotoli su di esse e faccia da tappo per non appiattire troppo l’impasto, in questo modo verrà bene.

Sono utili anche le rotelle con rondelle regolabili in altezza.

Ora abbiamo la nostra plancha pronta.

UTILIZZO DI MODELLE

 

Possiamo anche preparare l’impasto e utilizzare degli stampi per ottenere le forme che desideriamo.

Sul mercato ne esistono diversi.

Quando usiamo gli stampi potremmo aver bisogno di un’argilla molto morbida e impastando non riusciamo ad arrivare al punto desiderato, quindi possiamo aggiungere argilla polimerica liquida all’impasto, calcolando la quantità necessaria.

Puoi leggere maggiori informazioni sulla preparazione dell’impasto e sull’utilizzo di altre tecniche nel nostro articolo su come modellare l’argilla polimerica.

ORECCHINI DECORATIVI

 

Una volta che le piastre sono pronte, le posizioniamo sulla piastrella o sulla superficie dove stiamo lavorando. Prima di ritagliare le forme, possiamo mettere diverse parti di altri colori sul foglio per creare i motivi che desideriamo, possiamo mescolarli insieme.

Puoi preparare dei cilindri sottili e farli “serpeggiare” sopra, delle palline o delle formine da posizionare in determinati punti (se abbiamo preparato questi elementi separatamente, dovremo posizionarli con uno stuzzicadenti o uno strumento che abbiamo a disposizione per questo scopo, evitando di usare le dita, perché si attaccheranno e sarà difficile lasciarli al loro posto).

CREARE FORME CON L’ARGILLA POLIMERICA

 

Ora è il momento di utilizzare i taglierini per creare forme diverse.

Possiamo studiare in anticipo il modo migliore di tagliare i pezzi per ottimizzare l’argilla in modo che ne rimanga il meno possibile.

Le idee sono infinite, puoi prendere ispirazione da alcuni dei modelli presenti in questa pagina.

Sul mercato esiste un gran numero di taglierine e di dimensioni diverse, che permettono di realizzare, ad esempio, degli anelli.

Per gli orecchini circolari puoi anche riciclare alcuni elementi che hai in casa, come i tappi, assicurandoti di fare un taglio il più pulito possibile in modo da non dover tagliare/sabbiettare i bordi in seguito.

Suggerimento: se vedi spigoli e/o aree sporgenti sui bordi, sarà più facile rimuoverli ora con un coltello che in seguito, una volta cotta l’argilla, limando.

Un’altra opzione è quella di creare un cilindro e tagliarlo per creare forme circolari.

FORI E SPINE

 

Questo è il momento giusto per fare dei buchi nell’argilla polimerica, a seconda del punto in cui verrà attaccato l’orecchino. Con un punteruolo o qualsiasi altro strumento che abbiamo a disposizione per questo scopo, prepariamo tutti i pezzi.

Alcuni realizzano i fori nelle figure dopo la cottura con un trapano tipo Dremel, ma secondo noi possono essere realizzati prima in modo più semplice. Un’altra cosa è se hai già uno strumento di questo tipo e vuoi provare a fare un foro più “pulito”. Inoltre, queste macchine hanno la possibilità di incorporare una levigatrice, il che è più conveniente se devi realizzare molti pezzi.

Per unire i pali o i perni nel caso di questo tipo di orecchini, per prima cosa possiamo fissarli sulla base con un po’ di adesivo (uno molto comune che puoi usare è l’E6000), poi applicare un po’ di adesivo per argilla polimerica su tutta la base, estendendolo anche al pezzo in modo che siano ben uniti; possiamo usare un bastoncino o un pennello fine, che lo estenderà meglio.

Puoi utilizzare uno degli adesivi Sculpey. Vedrai che ci sono degli adesivi biancastri, poi, dopo la cottura, diventano più trasparenti e quasi non si vedono.

COTTURA DELL’ARGILLA POLIMERICA

 

Ora arriva la cottura. La temperatura sarà quella raccomandata dal produttore del materiale che utilizzeremo. Tuttavia, è fondamentale controllare la temperatura reale del nostro forno e, secondo la nostra esperienza, molti forni non corrispondono alla temperatura reale, per questo è essenziale avere un termometro da forno.

Consiglio: non rischiare il tuo lavoro quando cuoci, vale la pena spendere un po’ di soldi per un termometro, che si ripagherà in un attimo e ti risparmierà un sacco di problemi.

A seconda della piattaforma che abbiamo utilizzato per lavorare l’argilla, potremmo metterla direttamente in forno, ad esempio se si tratta di una piastrella di ceramica. Se non è adatto, utilizziamo semplicemente la teglia del forno. È una buona idea mettere della carta da forno al di sotto.

Per quanto riguarda il tempo di cottura, anche se ascoltiamo il produttore e facciamo attenzione, è sempre bene controllare ogni 5 o 10 minuti per assicurarci che il nostro lavoro non sia bruciato.

Trucco: Per evitare la formazione di bolle durante la cottura, nel caso di pezzi piatti, possiamo posizionare un tipo di cartone liscio e che non lascia segni e una piastrella piatta di un certo peso che copra il foglio. Questa pressione aiuterà a evitare che le bolle escano e si mostrino sulla superficie.

 

Ecco una raccolta di disegni realizzati da Sandra Hernández di Pendientitis.

UNA BUONA FINITURA PER GLI ORECCHINI

 

Quando avremo tolto i pezzi dal forno, una volta raffreddati, potremo levigarli se ci sono delle imperfezioni, oppure rimuovere alcuni bordi con il coltello o il cutter (ricorda che è meglio fare questo processo di taglio prima di infornarli, come abbiamo detto prima).

Per le imperfezioni molto piccole, come le impronte digitali, possiamo anche utilizzare l’acetone per ottenere una buona finitura della superficie, spalmandolo con un bastoncino di cotone o preferibilmente con un pennello.

Infine, esistono diversi prodotti trasparenti per trattare le superfici e dare loro una finitura più attraente, come lo Sculpey satin o lo Sculpey gloss glaze, che è più lucido.

POSIZIONARE GLI ELEMENTI METALLICI

 

Nei punti in cui sono stati praticati i fori, l’unica cosa che resta da fare è inserire i piccoli anelli e i ganci necessari, utilizzando delle pinze.

È molto importante che, quando apri l’anello per inserirlo nel foro, non tiri le estremità, ma torci l’anello per creare lo spazio necessario a inserire un’estremità. In questo modo, possiamo chiudere l’anello senza perdere la sua forma. Se tiriamo le estremità verso l’esterno, si deformerà.

 

Se vuoi realizzare le tue creazioni, questa spiegazione di base su come realizzare orecchini in argilla polimerica ti risparmierà qualche errore da principiante e ti darà una prima visione d’insieme di ciò che bisogna fare.

SCRIVICI

 

Se ti sono piaciuti i pezzi che mostriamo o se hai qualche idea o ordine da fare.

Non vediamo l’ora di leggerti.

(Tranne che per rispondere alla tua richiesta, NON utilizzeremo il tuo indirizzo e-mail per comunicazioni di marketing).

7 + 2 =

Puoi scriverci anche via Whatsapp:

Saremo felici che questo post vi sia piaciuto e vi sia stato utile. Aiutateci condividendolo sui social media ♥

Pinterest

Tumblr

Potresti essere interessato anche a questi articoli:

ARGILLA POLIMERICA

Sfera di argilla polimerica

Una guida con tutto ciò che devi sapere sull’argilla polimerica. Ideale per iniziare a creare i tuoi primi pezzi a casa.

Leggi di più…

MODELLARE L'ARGILLA POLIMERICA

Modellazione di polimeri-argilla

Ti diamo i consigli necessari per ottenere il massimo da questo affascinante materiale. Impara i trucchi ed evita gli errori più comuni.

Leggi di più…

FIGURE IN RESINA

Maschere di fauni in resina da dipingere

La guida completa alle figure in resina. Come dipingere i pezzi, i tipi di resina… e vedrai incredibili sculture già finite.

Leggi di più…