ARGILLA DA MODELLARE CHE SI ASCIUGA ALL’ARIA:

GUIDA COMPLETA



In questo articolo ti spieghiamo TUTTO quello che devi sapere su questo tipo di argilla da modellare. In cosa consiste, quali sono le sue caratteristiche, le linee guida necessarie per l’asciugatura, ecc.

Ti daremo alcuni consigli molto utili su come lavorarci e ti eviteremo di commettere alcuni errori comuni, soprattutto se sei agli inizi.

Analizziamo le marche più vendute, con il parere di artisti esperti nell’uso delle paste da modellare.

E non perdetevi la fine perché, in base ai voti ricevuti, aggiorneremo una classifica con i migliori.

polimero-argilla-dado



CHE COS’È LA PASTA PER ASCIUGARE ALL’ARIA?

Sotto questo nome sono compresi molti preparati di varia composizione, ma la base principale è costituita da argille naturali. Possono anche incorporare materiali sintetici. Alcuni incorporano fibre di cellulosa per evitare crepe e fessure durante l’asciugatura.

La sua caratteristica principale e più attraente è che non richiede un forno, ma si asciuga a temperatura ambiente; per questo motivo, in un certo senso, non rientra tra i materiali ceramici in senso stretto, poiché non viene cotto.

Questo tipo di argilla o pasta da modellare è prodotta industrialmente e deve essere acquistata, a differenza della cosiddetta “porcellana fredda”, che può essere realizzata con materiali fatti in casa.

CARATTERISTICHE DI QUESTA ARGILLA DA MODELLARE

 

La maggior parte è inodore e non macchia.

C’è una certa differenza tra le marche e i tipi, non sono tutti ugualmente modellabili, alcuni sono più difficili da maneggiare e impastare di altri e differiscono per la quantità di umidità che contengono e per la loro composizione, che si rifletterà sulla finitura finale in termini di durezza, resistenza agli urti, consistenza e porosità del pezzo.

Alcune paste da modellare possono essere più difficili da maneggiare e impastare rispetto alle argille tradizionali utilizzate per la ceramica. Anche con alcune varietà, prima di iniziare a lavorare con questa pasta flessibile, è utile impastarla con decisione per iniziare a domarla.

Il lato positivo è che se padroneggi un’argilla da modellare, sarai molto più a tuo agio nell’utilizzare altre argille tradizionali.

Questa argilla non richiede strumenti speciali o simili, qualsiasi utensile che hai in casa e le tue mani andranno bene. Naturalmente, dovrai utilizzare una superficie piana e pulita su cui lavorare. Un mattarello, un coltello e altri oggetti che puoi avere in cucina ti saranno utili, ovviamente, per separare l’uso alimentare dalla lavorazione della pasta da modellare.

Col tempo potresti aver bisogno di altri oggetti, come stampi specifici o timbri di gomma per la timbratura, ma in linea di massima non è necessario acquistare nulla per modellare questo materiale.

 

L’argilla essiccata all’aria è adatta all’uso alimentare?

 

A causa della sua composizione e della sua porosità, questo materiale non è adatto all’uso alimentare.

Una possibilità è quella di utilizzare vernici specifiche per questo tipo di paste, che ovviamente non includono piombo o cadmio nella loro composizione e che dichiarano nelle specifiche del prodotto di essere adatte a questo uso.

Non sembra esserci molta offerta di questo tipo di materiale, ma ce ne sono un paio che potrebbero valere la pena:

  • Il marchio Rayher ne ha uno che puoi trovare su Amazon (ma non sembra resistere alle alte temperature ambientali).
  • L’altro è del marchio Decopatch.

Onestamente, ci dispiace non poterti dare un consiglio specifico su di essi, in quanto non li abbiamo testati direttamente.

 

Questa argilla da modellare può essere messa in ammollo?

 

No, questa argilla non è utile per realizzare qualsiasi oggetto che sia a contatto con l’acqua; non è una buona idea utilizzarla se la sua collocazione è in un luogo con molta umidità, vale a dire che non la useremmo come portasapone o per decorare un bagno. Se il pezzo entra in contatto diretto con l’acqua, si danneggia.

Se si trova in un recinto con troppa umidità, la assorbirà e anche se nei primi giorni non noteremo alcun problema, con il tempo si gonfierà all’interno e si deformerà.

Potremmo pensare di dare una mano di vernice o di qualche materiale trasparente come guarnizione contro l’acqua, ma una guarnizione che isoli completamente la pasta dall’acqua sarà abbastanza difficile da ottenere, a causa della porosità di questa argilla modellabile, probabilmente sarà più pratico scegliere un materiale adatto all’acqua o all’umidità fin dall’inizio.

Fata in argilla che si asciuga all'aria

Figura OOAK di Dina, da That Creative Feeling




COME ASCIUGARE LA PASTA DA MODELLARE

 

Come suggerisce il nome, questa pasta viene essiccata all’aria a temperatura ambiente. Non hai bisogno di un forno o altro.

Il tempo di asciugatura può variare da 1 a 4 giorni; alcune persone lo posizionano vicino a un termosifone (o addirittura usano un asciugacapelli!) per averlo pronto il prima possibile, ma se non hai fretta non c’è bisogno di affrettare i tempi.

Il pezzo viene lasciato asciugare scoperto e sarebbe bene che si trovasse su una superficie che assorbe l’umidità (ad esempio su un giornale; se hai una struttura in casa, come un’asse del pavimento, l’intonaco).

Un elemento fondamentale per il processo di asciugatura è l’umidità dell’ambiente, che ovviamente non è la stessa in una città dell’entroterra come in spiaggia o in altri luoghi ad alta umidità. Come consiglio, è sempre meglio aspettare più del necessario prima di iniziare a usare il pezzo ed evitare un “incidente”.

Un esempio delle belle cose che si possono fare con la pasta che asciuga all’aria è questa bellissima casa delle fate dipinta con gli acrilici.

Realizzato da Dilyana Tokusheva

Come usare la pasta da modellare che si asciuga all’aria:

CONSIGLI UTILI

Se dobbiamo lavorare con pezzi grandi, è bene lasciarli asciugare un po’ prima e poi mescolarli insieme per creare un impasto omogeneo. Sebbene questo renda un po’ più difficile lavorare l’impasto, aiuta il pezzo a contrarsi con la perdita di umidità ed evita la comparsa di crepe.

Le differenze di composizione, umidità, caratteristiche, ecc. fanno sì che alcune paste siano più inclini a screpolarsi di altre. Col tempo troveremo quella più adatta al nostro lavoro e anche, perché non dirlo, quella che offre il miglior rapporto qualità-prezzo.

È bene mantenere le mani costantemente umide mentre si impasta, così come la superficie su cui si appoggia, ma non troppo per evitare che si attacchi.

Inoltre, mentre lavoriamo con questo materiale, ricordati che è come una plastilina che si asciuga, quindi è bene avere a portata di mano un qualche tipo di materiale umido come una spugna o un panno per evitare piccole crepe nella superficie se si asciuga troppo all’esterno.

Questo problema di essiccazione significa che, a differenza di altre argille tradizionali, non possiamo riciclare gli avanzi allo stesso modo. Con l’argilla che si asciuga all’aria, se abbiamo degli avanzi, ad esempio quando si utilizza una tecnica di fusione, sarà difficile riutilizzare il materiale estratto.

Un trucco per sfruttare questi pezzi è quello di lasciarli immersi nell’acqua e poi usarli per incollare alcune crepe che si sono formate: saranno molto utili e aderiranno bene. Questo deve essere fatto quando c’è ancora tempo perché se il pezzo si asciuga troppo non funzionerà.

 

 

Se utilizziamo una tecnica che richiede l’uso di ferri da stiro, dobbiamo fare molta attenzione che non si asciughino troppo. Se utilizziamo la tecnica dei churros, una volta realizzati, dobbiamo coprirli con della plastica fino a quando non li manipoliamo di nuovo, meno tempo passano all’aria meglio è.

Se non abbiamo intenzione di utilizzare tutto il materiale contenuto in una confezione, non dimentichiamo di chiuderla e conservarla bene, nel suo contenitore o avvolta nella plastica, in modo ermetico, anche se possiamo mettere un panno con un po’ di umidità, ancora meglio.

Attenzione al freddo, se abbiamo intenzione di conservare l’argilla nel garage della nostra casa in montagna e le temperature scendono sotto lo zero, la maggior parte dei produttori ci consiglia di evitare che questo tipo di argilla si congeli perché perderà le sue caratteristiche. Quindi sempre a casa, a meno che tu non viva in un igloo.

Per quanto riguarda gli strumenti da utilizzare con questa pasta da modellare, possiamo usare qualsiasi strumento che useremmo con l’argilla tradizionale. Tuttavia, è consigliabile avere un utensile da taglio o un filo per separare i blocchi con cui lavorerai se hai acquistato un formato grande.

Una volta asciugati, i pezzi possono essere intagliati, lucidati, incisi, forati, ecc.

La maggior parte delle tecniche utilizzate in ceramica possono essere impiegate su di esso (ad esempio, la realizzazione di lastre, tecnica a colombino, ecc.) Quasi tutte le tecniche sono valide per questo stucco da modellare.

Alcuni tipi possono essere lavorati al tornio, ma non tutti.

 

È un tipo di argilla plasmabile:

Un’altra opzione è quella di utilizzare degli stampi.

Ci sono innumerevoli idee per creare pezzi da soli o mettendo insieme i vari risultati che abbiamo ottenuto con la nostra argilla da modellare, sotto forma di “costruzione”.

Puoi partire da zero creando i tuoi stampi oppure puoi utilizzare gli infiniti modelli già presenti sul mercato. È preferibile utilizzarne uno in gesso. Ma se non ne hai uno, puoi usare la plastica o qualsiasi altro materiale senza alcun problema.

Sebbene sia molto adatta anche come argilla da modellare, a seconda della marca, può dare una finitura migliore o peggiore sui bordi; abbiamo visto che, ad esempio, Jovi richiede forse un po’ più di finitura, anche se è una marca che fornisce una buona definizione.

LAVORARE CON LE PARTI DOPO L’ASCIUGATURA

Una volta che i pezzi si saranno asciugati correttamente, saranno abbastanza duri da poter utilizzare le stesse tecniche che useremmo per la ceramica tradizionale: intagli, perforazioni, incisioni, ecc.

Il trattamento più frequente che dovremo utilizzare sarà la lucidatura, soprattutto se abbiamo utilizzato degli stampi; una volta tolti dovremo probabilmente lucidare o limare i bordi, ad esempio nel caso delle statuette.




DIPINGERE LA PASTA CHE SI ASCIUGA ALL’ARIA

Consiglio: assicurati che sia assolutamente asciutto prima, se non abbiamo fretta possiamo lasciarlo più a lungo di quanto raccomandato dal produttore.

Anche se il pezzo è stato all’aria per diversi giorni, può succedere che il nostro lavoro sia asciutto e duro all’esterno ma ancora umido all’interno, quindi non essere troppo fiducioso.

Il problema di verniciare prima che si sia asciugato completamente è che non traspira bene e l’acqua rimasta all’interno non evapora a causa dello strato di vernice che abbiamo applicato, con il risultato che il nostro lavoro avrà una consistenza appiccicosa per molto tempo, oltre a rovinare il lavoro di verniciatura che è stato fatto.

Puoi utilizzare diversi tipi di vernice. Tieni presente che se intendi usare gli acrilici, con la maggior parte delle marche potresti dover applicare più di una mano, perché se ne applichi una sola, la finitura non sarà uniforme e non coprirà bene.

Possiamo anche utilizzare vernice spray, aerografo, pennarelli, ecc.

Se stai cercando un risultato specifico che dipende dal colore dell’argilla e sei interessato ad alcuni di essi per il loro risultato finale una volta dipinti, potrebbe essere più difficile trovarli in grandi dimensioni. Se hai intenzione di iniziare a lavorare con questo materiale con una certa continuità e vuoi che sia più economico, devi optare per formati grandi, come i 10 kg, che sono più economici, ma la gamma di colori è più limitata.

Bambole di argilla che si asciugano all'aria

Queste bellissime bambole OOAK sono realizzate in pasta che si asciuga all’aria, dipinte e combinate con altri materiali.
Obra di YanaNBoutique

TIPI DI PASTA CHE SI ASCIUGANO ALL’ARIA

La realtà è che sotto questa “etichetta” possiamo vedere un’infinità di materiali diversi su Internet. In questa sede ci siamo riferiti principalmente a quelle che non richiedono un forno per l’essiccazione e la cui composizione è costituita principalmente da argilla. Ricordiamo inoltre che non vanno confusi con altri tipi di composti, come l’argilla polimerica, la cui principale differenza, tra l’altro, con l’argilla che si asciuga all’aria, è che la prima deve essere cotta in un forno.

Ora, affinché tu sia consapevole di tutto ciò che puoi trovare sul mercato e che può generare confusione, tra i tipi descritti qui di seguito, citeremo alcune opzioni che si differenziano per la loro composizione, ma che puoi vedere su Internet con lo stesso nome di pasta da modellare o pasta per asciugare all’aria.

 

  • Quelli realizzati esclusivamente con argilla naturale, a grana fine e naturale, contenente vari minerali e materiale organico. Sono più appiccicosi degli altri, più simili all’argilla tradizionale utilizzata per la ceramica e cotti a bassa temperatura, ma non altrettanto resistenti. Sono un’ottima opzione per realizzare sculture che saranno ben protette dagli urti.
  • Miscele che hanno un corpo argilloso come la terracotta, ma a cui è stata aggiunta carta lavorata o altre fibre di cellulosa.
  • Paste direttamente a base di carta, alcune simili alla cartapesta, senza argilla, come la Creative di Paperclay.

Affinché tu sappia in anticipo la differenza in termini di lavoro con questi ultimi due, qualsiasi pasta che includa la carta nella sua composizione è più leggera e favorisce anche l’unione di pezzi separati, anche quando uno dei due è asciutto o, a seconda della marca, anche entrambi. Le fibre della carta si intrecciano l’una con l’altra favorendo le giunture; inoltre, queste fibre aiutano il pezzo a ritirarsi meno durante l’asciugatura.

 

  • D’altra parte ci sono marche di pasta epossidica flessibile che sono composte da due parti che vengono fornite separatamente, una è la resina epossidica e l’altra un indurente che deve essere mescolato; la combinazione dei due richiede circa due ore per asciugare, una volta asciutta non si può tornare indietro, non si può modificare il lavoro. Ci vogliono 24 ore per eliminare completamente l’umidità e raggiungere la massima durezza. Il vantaggio di questa pasta epossidica è che è molto resistente, motivo per cui viene utilizzata dagli artigiani per statuette, ornamenti e persino gioielli che verranno toccati molto.


CONSIGLI SU COME SCEGLIERE

Ora diamo un’occhiata a quello che c’è sul mercato. Abbiamo dato la nostra opinione, abbiamo chiesto agli artisti che conoscono bene questo materiale la loro opinione e abbiamo anche raccolto le opinioni dei fan in base alla loro esperienza.

Alla fine avrai un “verdetto”:

La migliore argilla da modellare che si asciuga all’aria.

 

MARCHE PRINCIPALI: DIFFERENZE

Pasta per asciugare all'aria Stamperia

© Foto: Stamperia

Stamperia Extra light soft clay

È un colore più bianco rispetto alla maggior parte degli altri. È molto facile da lavorare e da modellare, non sporca affatto le mani, è una pasta molto buona, lo svantaggio è che è un po’ più costosa delle altre. Dipende dallo spessore del pezzo, ma più o meno si asciuga in 24 ore.

© Foto: Sio-2

PLUS marchio Sio-2

Argilla naturale che indurisce all’aria

Disponibile in varie dimensioni. Da 500 gr. a 10 kg. Vari colori. Il fatto è che nei formati più grandi non c’è molta varietà di colori: bianco (grigiastro) e terracotta.

All’inizio potrebbe essere un po’ più difficile impastare con questo impasto.

© Foto: Jovi

Argilla per modellare JOVI Air Dry

Una pasta da modellare bianca ad indurimento ad aria con una buona definizione.

Il colore bianco non è così intenso, bisogna impastare di più rispetto alla Stampería. Come abbiamo già detto, se la usi come argilla da modellare, i bordi non sono così puliti.

Il tempo di asciugatura è simile al resto, anche se durante la lavorazione le superfici e i pezzi piccoli possono asciugarsi più velocemente.

Pasta essiccata all'aria DAS

© Foto: Fila

Argilla da modellare DAS

È disponibile nei colori bianco e terracotta. Rispetto agli altri, può richiedere un maggiore impegno di impasto.

Il tasso di umidità è più elevato rispetto alla maggior parte degli altri. Non è necessario inumidirlo spesso durante il lavoro.

Considerando la sua qualità e il prezzo a cui si trova di solito, è forse l’opzione migliore.

OPINIONI DI ESPERTI

 

Abbiamo invitato artisti esperti che sono stati così gentili da collaborare condividendo la loro esperienza con questo tipo di materiale.

Ci dicono quali sono i loro 3 materiali preferiti.



ARTESANÍA LARA

 

Artesania Lara

 

“Ciao, sono Lara, di ‘Artesanía Lara’, un piccolo progetto nato 4 anni fa come hobby grazie alla mia passione per il mondo dell’artigianato e di tutto ciò che è fatto a mano. Ho iniziato a creare il mio canale Youtube per condividere le mie idee e le mie conoscenze con tutti coloro che si sentono identificati con la filosofia del fai-da-te e nel gennaio 2020 ho deciso di fare il passo e creare il mio marchio in modo professionale.

Attualmente combino la vendita dei miei articoli con la pubblicazione di tutorial gratuiti su Youtube. Il mio lavoro si divide principalmente in due sezioni: da un lato, la creazione di oggetti per le celebrazioni (pignatte, fofuchas, torte finte, ecc.) e, dall’altro, oggetti decorativi di ogni tipo. È in quest’ultimo caso che l’argilla da modellare che si asciuga all’aria gioca un ruolo importante. Per me è un materiale essenziale che ci offre molte possibilità quando si tratta di creare, in quanto possiamo realizzare dalle figure per il presepe ai mosaici, una delle mie tecniche preferite.

Ora ti dirò brevemente la mia opinione sui diversi tipi di paste per l’essiccazione all’aria che ho utilizzato e la mia esperienza con ciascuno di essi.

    ARGILLA DA MODELLARE DAS

    È quella che uso per la maggior parte dei miei progetti, in quanto ottengo ottime finiture e un buon rapporto qualità-prezzo. Anche se all’inizio può sembrare difficile da modellare, la chiave sta nell’impasto precedente. Si tratta di una pasta che contiene molta umidità, quindi questo passaggio è molto importante per omogeneizzarla e lavorare comodamente, evitando crepe dopo l’asciugatura.

    È disponibile nei colori bianco e terracotta. Il mio preferito è senza dubbio il bianco, perché macchia meno e inoltre, se vogliamo dipingerlo una volta asciutto, questa base chiara permette di mantenere inalterati i colori.

    PASTA SIO-2 PLUS

    Non ho avuto modo di usarla molto perché non è facilmente reperibile nella mia zona, ma mi piace anche la sua consistenza per lavorare. Come sempre, è molto importante lavorare l’impasto in anticipo per renderlo leggermente più morbido e modellabile. Questo modello in particolare è disponibile in una vasta gamma di colori e, sebbene i colori scuri si macchino molto, sono facili da pulire.

    ARGILLA DA MODELLARE JOVI

    Non si bagna come il DAS, ad esempio, e la superficie si asciuga prima, quindi dobbiamo bagnarla con un panno umido o uno spruzzo d’acqua se vogliamo evitare la comparsa di crepe. Personalmente trovo che sia più difficile lavorarla perché richiede una maggiore velocità e, inoltre, una volta aperta la confezione, deve essere ben protetta affinché l’eccesso non si secchi. Quella tradizionale è la pasta bianca, anche se non è così intensa come le altre.

    Questa, ovviamente, è un’opinione del tutto personale. Idealmente, dovremmo cercare la nostra pasta ideale in base al nostro modo di lavorare”.

    * Ti invitiamo a conoscere il suo lavoro sul sito web di Artesanía Lara o sul suo canale Youtube.
    EL TALLER DE IRE

     

    El taller de Ire

     

    “Mi chiamo Irene e da più di 8 anni creo contenuti per il fai da te, realizzando tutorial sull’artigianato, la decorazione, il bricolage o il riciclo creativo con il mio marchio El Taller de Ire e per altri noti marchi del settore. Ho già più di 250.000 iscritti su YouTube, 50.000 su Facebook, 20.000 su TikTok e 15.000 follower su Instagram che non vedono l’ora di realizzare migliaia di oggetti e ai quali cerco di ispirare e diffondere la creatività con tutti i miei progetti.

    Le mie tre paste per l’asciugatura all’aria preferite sono molto diverse tra loro e ognuna è ottima per progetti diversi, quindi sarebbe molto difficile per me classificarle in base alle preferenze, hanno tutte qualcosa che le rende speciali.

      ARGILLA CHE SI ASCIUGA ALL’ARIA I-CLAY DE “LA CASA DE LA ARCILLA”

      È anche conosciuta come pasta flessibile. È una pasta da modellare molto facile da lavorare, per questo la considero la migliore per i bambini, ma allo stesso tempo ha migliaia di possibilità per gli adulti, perché mescolando i suoi colori puoi ottenere tutte le tonalità che puoi immaginare e applicando diverse vernici e texture puoi ottenere molte finiture diverse. Ha una consistenza molto morbida, che quando si asciuga ricorda la gomma. Non pesa nulla e questo è un grande vantaggio, soprattutto quando si tratta di realizzare opere di grandi dimensioni.

        ARGILLA NATURALE ESSICCABILE ALL’ARIA SIO-2 PLUS

        Questa argilla è il sostituto perfetto per gli oggetti decorativi in ceramica. Assomiglia all’argilla, ma con il vantaggio di non aver bisogno di un forno per indurirla. Anche se non può essere utilizzata per creare stoviglie, possiamo modellare qualsiasi oggetto decorativo con la finitura a mano che la ceramica possiede.

        PASTA DI CARTAPESTA

        Come terza opzione ho scelto una pasta da modellare completamente fatta in casa, visto che tutti possiamo farla in casa e possiamo anche riutilizzare qualsiasi tipo di carta. È molto economico e facile da realizzare. Ho diversi tutorial a riguardo, ma il più completo è quello in cui sperimento molte carte diverse e vedo le differenze tra di esse. Ci aiuterà a creare oggetti da zero, come ciotole, vasi, figure…. Può anche essere utilizzato per decorare qualsiasi superficie con rilievi, o anche per rinforzare molte delle nostre opere”.

        * Ti invitiamo a conoscere il suo lavoro sul sito web El taller de Ire o sul suo canale Youtube.

        E ora…

        QUAL È LA MIGLIORE PASTA PER ASCIUGARE ALL’ARIA?


        Tutti hanno pro e contro, a seconda dell’uso che se ne vuole fare.

        Ok, ma se vogliamo sapere quale scegliere senza addentrarci in un’analisi approfondita. Ecco la risposta.

        Stiamo raccogliendo i voti nel sondaggio online, in questa pubblicazione e sui social media.

        Sotto ogni marchio è indicata la percentuale di voti sul totale ottenuto. Anche se ci sono più marchi con voti, mostriamo solo i primi quattro.

        Argilla da modellare DAS
        Argilla da modellare che si asciuga all'aria DAS
        • PERCENTUALE DI VOTI 41% 41%
        PLUS marchio Sio-2
        Pasta per l'essiccazione all'aria PLUS marca Sio-2
        • PERCENTUALE DI VOTI 23% 23%
        JOVI Air Dry
        Argilla da modellare che si asciuga all'aria JOVI Air Dry
        • PERCENTUALE DI VOTI 20% 20%
        Stamperia Soft Clay
        Pasta da modellare che si asciuga all'aria Stamperia Extra light soft clay
        • PERCENTUALE DI VOTI 9% 9%

        HAI GIÀ PROVATO QUESTA PASTA FLESSIBILE CHE SI ASCIUGA ALL'ARIA? SUGGERISCICI LA TUA PREFERITA!

        15 + 10 =

        Nos alegrará si te ha gustado y te ha sido útil este post.

        Ayúdanos, por favor, compartiendo en redes sociales ♥

        Pinterest

        Tumblr

        Revisione delle domande più frequenti:

        Quanto tempo ci vuole perché la pasta da modellare si asciughi?

        L’asciugatura richiede da uno a quattro giorni e dura completamente. Dipende dalle dimensioni del pezzo, dalla temperatura e dall’umidità ambientale.
        I marchi Jovi, Das e Sio-2 Plus, ad esempio, coincidono più o meno in questo periodo.

        Qual è la migliore argilla da modellare?

        Puoi vedere il risultato del voto dei lettori nel nostro articolo! Consulta la loro opinione e anche quella di artisti professionisti che hanno scritto della loro esperienza.

        Quale pasta si usa per fare le figure?

        Se non hai mai modellato prima, la plastilina è molto comoda, ma la figura non resisterà come se fosse fatta di argilla da modellare essiccata all’aria. Anche l’argilla polimerica dà risultati molto resistenti, ma devi cuocerla in forno.

        Cosa fai con la creta da modellare?

        Infinite cose: figure di ogni tipo, orecchini, ciondoli, ecc. Prima abbiamo spiegato che i pezzi avranno dei limiti, ad esempio non saranno adatti all’uso alimentare e non potranno bagnarsi, a meno che non siano rivestiti per questi usi.

        Potresti essere interessato anche a questi altri articoli:

        ARGILLA POLIMERICA

        Sfera di argilla polimerica

        Imparerai tutto quello che c’è da sapere su questo affascinante materiale. Ideale per iniziare a creare i tuoi primi pezzi a casa.

        Leggi di più…

        TIPI DI CERAMICA

        ceramica-artistica-essenza-bruciatore

        In uso fin dall’antichità, esiste un’ampia varietà di stili di ceramica con applicazioni, usi e origini diverse.

        Leggi di più…

        SCULTURE IN RESINA

        Busto di fauni in resina da dipingere

        La guida completa alle sculture in resina. Come dipingere i pezzi, i tipi di resina… e vedrai incredibili sculture già finite.

        Leggi di più…

        © Icone di : Freepik da www.flaticon.com